Blog Article

Questo libro è fuori di testa

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

61QN5Z42QsL

   

Personaggi

50%

Worldbuilding

50%

Fluidità

90%

Cover

40%

E il Finale?

80%

Leggendo questo libro scoprirai che: Il cibo messicano dovrebbe diventare virale. La biancheria intima non dovrebbe avere la dimensione di un filo interdentale. Stare bene di testa è l'unica cosa che ti serve per essere te stesso al 100% e al tuo meglio. «Da giovane ho avuto un esaurimento nervoso. Combattere il DOC (disturbo ossessivo compulsivo) e un disturbo alimentare mi ha messo a dura prova, ma sono sopravvissuta. Ho imparato a prendermi cura di me stessa e ora voglio condividere consigli e informazioni che i medici e gli psicologi non ti diranno mai. Ricordati che non sei solo.» (Earl, Rae) Ti senti triste, sotto pressione o incompreso, e non sai bene perché? Questo libro ti racconta come tenere a freno l'ansia e su di giri l'autostima, come scacciare i pensieri negativi e gestire bene le relazioni sui social e nella vita reale.

 

Scarabocchio: Stare male non è una cosa di cui andar fieri, ma non ci rende unici.

Tutti noi abbiamo delle difficoltà, tutti devono affrontare un dolore o un disagio, ma quando si parla di problemi mentali, c’è ancora tanta ignoranza.

Sembra difficile far accettare al mondo che aver delle ansie o delle ossessioni, non fa di noi delle persone stupide e/o pericolose. Pare ancora più difficile, far capire però quanto sia debilitante vivere una vita “normale” quando la mente viaggia su binari differenti. Non siamo malati come chi ha una disabilità intellettiva, siamo però diversi dalla media.

08902653cdf002fcb6911d5a794d76b2

Questo libro, che non vuole essere un manuale sostitutivo alla consulenza medica, racconta un po' le varie tipologie di ansie e/o ossessioni e di come una persona può viverci al meglio delle sue possibilità.

Parla di come bisogna accettare il fatto che non siamo gli unici ad esser così, che esiste sempre una cura ma che è un percorso lungo, che il detto “volere è potere” non è una chimera e che è assolutamente possibile vivere serenamente.

Trovo che sia una lettura interessante anche per chi non ha nessun tipo di difficoltà, perché mette in luce alcuni meccanismi di pensiero che spesso sono difficili da descrivere. Ad esempio, se io avessi un attacco di panico, mi risulterebbe difficile poi spiegare a chi mi sta vicino perché sono stata male, anche se fino a quel momento sembrava tutto normale. Facendolo raccontare da una terza persona, è indubbiamente più semplice e ammettiamolo, è anche meno imbarazzante.

Perché alcuni di noi, si sminuiscono a tal punto da vergognarsi e spiegare dei sentimenti ci mette a disagio. Spesso mentiamo.  

Quindi ecco, questo libro fa bene ed è grazie a questo e a Seli, che ho deciso che tenere un diario sarebbe stata un’ottima idea. Perché è più semplice mettersi a nudo.

Search

Latest News

Unisciti alla Newsletter

Don't worry we hate spam!

Iscriviti

I agree with the Privacy policy

Search