Blog Article

Get Even. Se puoi, vendicati

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

41dxmfOem6L

 
Titolo: Get Even. Se puoi, vendicati
Autore: Gretchen Mcneil
Pagine: 343
Prezzo: € 15.90
Uscita: 21 luglio 2020
Genere: Gialli; Ragazzi; Thriller
Casa Editrice: DeAgostini
 

Personaggi

65%

Worldbuilding

70%

Fluidità

80%

Cover

60%

E il Finale?

70%

Menlo Park, California. Alla Bishop DuMaine, uno dei più prestigiosi licei privati della costa, l’apparenza è tutto. Prati curati, squadre sportive sempre in classifica, corsi d’eccellenza, studenti straordinari. Ma il liceo, in realtà, è molto diverso da ciò che sembra: le disuguaglianze sociali sono l’anima della scuola. I più posh spadroneggiano, sfruttando ogni occasione per umiliare gli altri, rendendo la scuola un inferno dorato. Arrabbiarsi però non serve a niente, Kitty l’ha imparato a sue spese. Ma se non puoi reagire, non significa che tu abbia perso… Per questo Kitty, sostenuta dalle tre ragazze più insospettabili della scuola, decide di trascorrere l’anno pareggiando i conti. Insieme, le quattro scelgono il bersaglio, ideano un piano, lo mettono in atto. Meticolosamente e perfettamente, fanno vedere ai carnefici cosa significa essere vittime. Obiettivo: l’umiliazione pubblica. Stare al liceo non è mai stato tanto appagante per Kitty, almeno fino al giorno in cui la vittima prescelta non viene trovata nella sua camera da letto, morta. Non c’è dubbio, questo è l’inizio di una nuova vendetta… solo che, stavolta, è la vendetta di qualcun altro.

 

Scarabocchio: Ci sono libri che nel corso del tempo, ho smesso di leggere.

Vuoi per l'età che avanza, vuoi per il fatto che i gusti cambiano ma, ci sono generi che nemmeno guardo più. Non per cattiveria, non per snobbismo.
Get Event, in teoria, farebbe parte di questa categoria. 
 
Mi è stato proposto per caso, e ho voluto fare un tentativo. Complice anche il fatto che mio abbia più o meno la loro età, e che in qualche modo, mi sento ancora legata a quel periodo di crescita, dove non ci si sente nè bambini nè adulti.
 
Non mi ero fatta particolari pretese, ho classificato questa lettura come "lettura da cesso", ovvero quel tipo di romanzo leggero che si legge senza problemi nei ritagli di tempo, per staccare la spina da una giornata faticosa. 
Mi sono dovuta ricredere. 
 
Non è il libro rivelazione del secolo, parliamo pur sempre di adolescenti con scuole americane che hanno delle dinamiche ben diverse dalle nostre, ma ci sono molti argomenti che conosciamo bene e vengono affrontati con leggerezza ma non con banalità.
Alla Bishop DuMaine ci sono quattro ragazze, che per casualità si sono unite in un unico progetto; DGM, ovvero Don’t get Mad. 
Una più diversa dall'altra, insospettabili, vogliono ripagare con la stessa moneta i bulli del liceo ed il gruppo di "vigilanza" di Padre Uberti. 
Un evento particolare però, romperà il loro equilibro d'azione e le porterà nell'occhio del ciclone. Dei ragazzi iniziano a morire, e tutti accusano il gruppo segreto DGM. 
Bree, Kitty, Olivia e Margot dovranno scoprire chi sta operando contro di loro, continuando a mantenere il loro anonimato. 
 
Un thriller interessante, primo di una serie, che vede come protagoniste delle ragazze normalissime che vorrebbero in qualche modo fare la differenza nella loro scuola e nel futuro sia dei propri compagni che di chi verrà dopo.
Il secondo capitolo arriverà a breve, e per com'è finito questo ne sono felice. Mi piace ricredermi nelle letture e vedere che i libri dedicati ad un target giovane, siano anche trattata in modo così leggero. 
Non mi piace quando sono troppo superficiali, incentrati su un problema prettamente inesistente. Apprezzo invece quando si cerca di portare un tema importante con parole comprensibili per tutti e con tatto.
Più libri come questo, meno After in libreria!

Search

Latest News

Unisciti alla Newsletter

Don't worry we hate spam!

Iscriviti

I agree with the Privacy policy

Search