Blog Article

Get Dirty. Il sapore della vendetta

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

get dirty

 
Titolo: Get Dirty
Autore: Gretchen McNeil
Pagine: 392
Prezzo: € 10
Uscita: 03 novembre 2020
Genere: Gialli
Casa Editrice: DeAgostini
 

Personaggi

70%

Worldbuilding

75%

Fluidità

80%

Cover

80%

E il Finale?

80%

Due brutali omicidi hanno scosso la Bishop DuMaine, il prestigioso liceo privato californiano dove niente è mai stato perfetto e tranquillo come suggerivano le apparenze. Che quel liceo fosse tutt’altro che un paradiso, Kitty, Olivia, Margot e Bree lo hanno sempre saputo. E con la società segreta che avevano ideato – la Don’t Get Mad – cercavano di vendicare le vittime dei bulli, ripagandoli con la loro stessa moneta: l’umiliazione pubblica. Ma ora un misterioso assassino ha preso di mira la scuola, e cerca di far ricadere la colpa delle morti proprio sulla DGM. Margot è ancora in coma dopo una grave aggressione rimasta senza colpevole, Bree è agli arresti domiciliari: tocca a Olivia e Kitty cercare di sistemare le cose, ma hanno paura. Restare unite questa volta non basta più: l’unica possibilità è affrontare il nemico in modo definitivo. Uccidere o essere uccise. Questa volta, le ragazze della Don’t Get Mad dovranno davvero rischiare il tutto per tutto per mettere al sicuro le persone che amano.

Scarabocchio: Questa duologia è arrivata al termine e vi dirò, pur essendo una lettura molto leggera, l'ho apprezzata. 

Dico leggera perchè pur essendoci degli omicidi, pur essendoci delle ingiustizie da risolvere, l'età media dei protagonisti a mio avviso incide moltissimo sulle scelte che fanno. In certi passaggi o in certe decisioni, alla mia "veneranda età" avrei fatto diversamente ma pur non condividendo tutto, il target è quello giusto. 

In questo capitolo finale ci saranno solo Olivia e Kitty a risolvere il mistero ma, non sarà facile perchè in gioco c'è moltissimo e non solo per loro. 

Ci sono vari aspetti che mi sono piaciuti. 

La prima cosa, è che l'assassino voglia ricalcare un pò i grandi assassini dei film horror, che per fare male ai protagonisti va ad uccidere le persone a cui loro vogliono bene. Una sorta di lenta pena priama del massacro finale e la paraculata di far finta di esser parte del gruppo DGM, solo per far cadere su di loro ogni sospetto, ha solleticato il mio lato sadico. Scusate, non dovrei ridere per queste cose, però l'ho veramente apprezzato. 

Insomma, parliamo di un gruppo di adolescenti che all'improvviso devono fare i conti con qualcosa di molto più grande di loro, capendo poi di dover scendere dal piedistallo, perchè pur avendo agito sempre con le migliori intenzioni, il gruppo alla fine poteva assumere tranquillamente le sembianze di un gruppo di "bulli". Perchè è giusto dare una mano a tutti quelli che vengono presi di mira e derisi, ma farla pagare con la stessa moneta, non è come esser a propria volta un bullo? Comunque, la lezione viene spiegata ed il finale credo sia giusto così. 

Search

Latest News

Unisciti alla Newsletter

Don't worry we hate spam!

Iscriviti

I agree with the Privacy policy

Search