Blog Article

L'istante perfetto [ANTEPRIMA]

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 

 

 

 

Titolo: L'istante perfetto
Autore: Jay Asher
Pagine: 204
Prezzo: € 17
Uscita: 30 ottobre 2018
Genere: Narrativa
Casa Editrice: Mondadori

Da quasi trent'anni la famiglia di Sierra coltiva "alberi di Natale" in un grande vivaio dell'Oregon. E ogni inverno si trasferisce per un mese in California per venderli. Sierra vive perciò due vite: una in Oregon e l'altra in California, ma solo per il periodo natalizio. Finché si trova lì si è ripromessa di non legarsi a nessun ragazzo, perché sarebbe doloroso poi, dopo solo un mese, doverlo lasciare. Ma quando incontra Caleb, tutto cambia. Certo, da quel che si dice in giro, non è proprio il fidanzato ideale. Pare infatti che, anni prima, abbia commesso un errore enorme, del quale sta continuando a pagare le conseguenze, fatte di ostilità, pregiudizi e isolamento. Ma a Sierra tutto questo non interessa. Anche se migliaia di pensieri le ronzano in testa minacciando di distoglierla dal momento magico che sta vivendo, forse vale la pena di chiudere gli occhi, lasciarsi andare e mandare al diavolo la logica. Dopo tutto, la logica non sa quello che desideri e che quello che conta, alla fine, è l'amore. Vero, puro, necessario. Come il loro.

Scarabocchio: Halloween è appena passato, quindi mi sembra doveroso partire in quarta con un tema a doc. 

Il Natale. 

L'istante perfetto può esser considerata una lettura perfetta ma, non troppo. 

 

Sierra e la sua famiglia coltivano alberi di Natale da molti anni e per questo, vivono una vita divisa in due. Ogni anno passano un mese in California per vendere gli alberi che per undici mesi curano ma non c'è mai la certezza di ritorno. 

Il mercato diventa sempre più esiguo e quindi, perchè tornare? 

Con questo tarlo, Sierra si accinge a godersi forse l'ultimo periodo natalizio con Heather ma l'arrivo inaspettato di Cleb, potrebbe ribaltare ogni cosa. 

 

Dopo la lettura di Tredici, non mi sarei aspettata l'arrivo di un libro così magico e felice. Però una cosa non è cambiata, ovvero l'apatia della protagonista femminile. 

Sierra è coscenziosa, vive una vita difficile ma che affronta con serenità, ha un meraviglioso rapporto con i genitori ed è circondata da persone che le vogliono bene. Con questo preambolo, considerato che conosco Jay Asher, mi sono chiesta dove sia la fregatura ma mio malgrado, non c'è. Questa storia è la classica "magia di natale", dove nemmeno il segreto di Caleb riesce a metter pepe alla storia. 

Tutto bello, tutto perfetto, tutto portato avanti con sentimenti puri. Lo ammetto, mi sono annoiata moltissimo anche se, l'idea di base è molto toccante e apprezzabili i temi trattati. 

La distanza ed i pregiudizi. 

Sierra, per quanto sia una persona molto matura, soffre moltissimo il viaggio di un mese in California. Capisce la necessità ma, per quanto abbia sempre dei cari amici con sè, vorrebbe poter vivere in un unico posto ed avere una vita più stabile. Lo ammetto, io non capisco molto il disagio di questa situazione ma è comunque un punto trattato con molta delicatezza e mi ha intenerito. 

Caleb invece deve vivere con i pregiudizi scatenati da una cosa che ha fatto anni prima. Una decisione sbagliata che gli si è cucita addosso e che non vuol più venir via ma Sierra, che se ne strasbatte dei pettegolezzi, dimostrerà a tutti che un errore, non fa il demone. 

Sono questi due punti che mi hanno fatto arrivare alla fine della lettura ma per il resto, ho provato un distacco quasi generale. Cosa che mi era successa anche l'altra volta e che speravo fosse solo un giudizio passeggiero. 

Search

Latest News

Unisciti alla Newsletter

Don't worry we hate spam!

Red Kedi's World

BLG YOU FB INS TWT PIN

Search