Blog Article

Affetti collaterali

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Affetti collaterali di Eleonora Molisani

 

 

 

 

Titolo: Affetti collaterali
Autore: Eleonora Molisani
Pagine: 148
Prezzo: € 12
Uscita: 1 febbraio 2019 
Genere: Narrativa
Casa Editrice: Giraldi Editore

Nero ha avuto un’infanzia difficile, ora è un ingegnere e ha raggiunto una posizione sociale ed economica invidiabile. Ha sposato Scura, affascinante e complicata, indipendente e totalmente assorbita dal suo lavoro nel mondo dell’alta moda. Blanca è una ragazza madre peruviana, lavora duramente e non le rimane molto tempo per seguire il figlio Manuel, adolescente inquieto, animato da una grande voglia di riscatto. In una delle rare mattinate di sole milanesi, Blanca incontra Nero, e l’alchimia tra i due porterà Nero ad allontanarsi da casa e dalla famiglia. Grigio, musicista fallito e insegnante frustrato, è un amore giovanile di Scura, e quando i due si ritrovano, dopo tanti anni, scoprono quanto le loro vite siano distanti dai sogni spavaldi di gioventù. Lui non ha mai smesso di amarla, e sogna una possibilità di riscatto accanto a lei. Ricola, figlia di Nero e di Scura, è un’adolescente autolesionista e web-dipendente, che cerca disperatamente di salvare la sua famiglia dal naufragio, trovando conforto nell’amore virtuale per un misterioso sconosciuto, con cui chatta di poesia tutte le notti in rete. Sei personaggi in cerca di ascolto, che vanno alla deriva tra incomunicabilità e solitudine esistenziale. Un racconto contemporaneo a sei voci, ambientato in una Milano a tratti tenera madre, a tratti algida matrigna, palcoscenico ideale di una vicenda intricata, in cui nessuno è totalmente vittima o carnefice. Nemmeno colui o colei che, con il suo gesto estremo, cambierà il destino di tutti.

Scarabocchio:  Questa è la storia di una famiglia qualsiasi, con problemi qualsiasi. 

Ricola è figlia di due persone che una volta diventati genitori, non hanno voluto rinunciare alle loro carriere, perchè essere genitori non esclude realizzare i propri sogni. Questo però, vuol dire meno tempo passato tutti insieme ed orari estenuanti in ogni periodo. Vuol dire anche tante Tate per non lasciar sola la figlia e recite perse per colpa di una sfilata importante. 

Nero e Scura, dopo essersi amati intensamente, si sono persi nella propria routine lavorativa e  non solo hanno perso di vista loro stessi, ma anche la figlia, che tanto voleva che loro fossero presenti, come ogni genitore. Quando ormai ricominciano a prendere contatto con la realtà, si trovano davanti un'adolescente con evidenti problemi che non sanno come gestire. 

Ricola diventa sempre più magra e si chiude in un isolamento sempre più profondo. Non sanno cosa faccia tutto il tempo in camera e non sanno nemmeno con chi scriva. Non sanno nulla. 

Dopo l'ennesima litigata tra madre e figlia, la ragazza scappa di casa, intenzionata a punire i genitori. Vuole punirli per averla abbandonata, per aver deciso di separarsi e costringerla a dover vivere nuovamente in secondo piano e a dover elemosinare l'affetto che dovrebbe essere incondizionato. Decide che è arrivato il tempo di conoscere il ragazzo che ormai sente da tempo e con cui condivide il dolore del sangue. Sarà però pronta a scoprire la sua vera identità?

 

Questa è una storia fin troppo attuale, fatta di adolescenti che si sentono sempre più a disagio con il mondo e con la propria famiglia. 

Una storia fatta di ragazzi fragili e cresciuti troppo in fretta. Una storia di genitori che vorrebbero dar un futuro migliore ai propri figli, perdendo però le gioie del presente. 

 

La scrittura è quella di una giornalista, fatta di fatti e pochi fronzoli. I personaggi non sono delineati in modo completo, sono appena abbozzati perchè qui, bisogna che l'attenzione sia solo per la storia difficile ce ci viene esposta. Non importa l'aspetto fisico di Nero o di Blanca, non importa come sia fatto Grigio o Scura, qui importa come loro si sentono e come reagiscono davanti a certe situazioni. Dobiamo vedere come si muovono, cosa provano e cosa non dicono. Dobbiamo vedere il disagio e cercare di capirne la fonte, dobbiamo capire che una cosa del genere, potrebbe vivera chiunque. 

Non è stata una lettura facile, anche se sono poche pagine. 

La visione di queste tre tipologie di genitori è sempre attuale, anche se suscita sgomento per le loro azioni.

Sapevo che voglia di riscatto avesse Manuel, figlio di una donna che avrebbe voluto seguire i suoi sogni ma che alla fine, ha puntato tutto sul figlio.

Avevo già in mente chi fosse invece il ragazzo con cui chattava Ricola, e cosa sarebbe successo. Eppure mi ha sconvolto l'ultima pagina ed è una cosa positiva, perchè vuol dire che non sono entrata nel cerchio dell'apatia della routine e soprattutto, vuol dire che Eleonora sa scrivere in modo ammaliante. 

La prossima volta però, preferirei qalche pagina in più.

Search

Latest News

Unisciti alla Newsletter

Don't worry we hate spam!

Red Kedi's World

BLG YOU FB INS TWT PIN

Search